CLICK ON INDIVIDUAL THUMBNAILS
TO VIEW LARGER IMAGES
       
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
       
 
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
       
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
       
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
       
Modern Italian Art, Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
       
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
       
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
       
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X
Astratti Arte Moderna Italiana Bruna X

 


 

 

                                                                CLICCARE SULLE IMMAGINI PICCOLE PER INGRANDIRLE

abstracts
To give these abstract figures an emblematic, if slightly unhinged, appearance, the artist utilised a wide range of synaesthetic colour values and took great delight in leaving the viewer at the same time confused and enchanted. An example of this is the bizarre Bird Eating Man Eating Bird. We observe a bespectacled, egg-headed scientist furiously hammering code into an ancient mainframe computer blissfully unaware of the peculiar, bird-like monstrosity howling abuse him. At the same time an equally strange, long-necked creature is staring gormlessly into the imagined photographer’s lens as if asking us what all the fuss is about.

Personage is equally confusing. Are we viewing a spaced out paranoid playing with the controls of some god-awful infernal machine or are we just simply observing the poor wretch playing with himself? Bruna X, whose abstract phase ran from the mid-1960’s to as late as 1989, always believed that a spiritual dynamism existed in her work and in this, she shared with the great Russian Expressionist Wassily Kandinsky the sense that all art was in a state of spiritual renewal that came closer to its objective when turning to the abstract form. Like Kandinsky, she viewed art and religion as inseparable entities

astratti
Nel volgere l’attenzione verso le sue creazioni astratte, notiamo come l’artista utilizza i valori sinestetici di colore  dando ai soggetti un’apparenza quasi emblematica se non leggermente sconvolta.

Un tale esempio è il bizzarro Uccello Mangia Uomo Mangia Uccello (fig 60). Osserviamo uno scienziato con gli occhiali ed una testa a forma di uovo che martella furiosamente un codice in un’antica struttura di computer, beatamente ignaro dello strano mostro, a forma di un uccello che lo insulta ad alta voce. Contemporaneamente, una creatura ugualmente bizzarra, dal collo lungo, osserva innocuamente dentro la lente del fotografo, come per chiederci il perchè di tutto questo trambusto. il Personaggio (fig 29) è ugualmente sconcertante. Stiamo osservando un paranoico che gioca con i controlli di qualche macchina infernale o stiamo semplicemente osservando un povero sventurato che gioca con se stesso?

Bruna X, la cui fase astratta è durata quasi venticinque anni, iniziando dalla metá degli anni 1960, ha sempre creduto nell’esistenza di un dinamismo spirituale contenuto nelle sue opere e con questo, condivideva assieme al grande espressionista russo Wassily Kandinsky, il senso che tutta l’arte fosse in uno stato di rinnovamento spirituale che si avvicina al proprio obiettivo quando la si trasmuta in forma astratta. Inoltre in comune con Kandinsky, percepiva l’arte e la religione come se fossero entitá inseparabili.

.